Vesuvio, varco sud-est del cratere inaccessibile dopo gli incendi: intervenga il ministro

vesuvio con ginestra

Il Vesuvio? Per quanto ci riguarda è… a lutto da due mesi! Da quanto cioè i roghi che hanno ridotto in cenere le nostre amate pinete, hanno distrutto la pavimentazione di strada Matrone, storico varco di accesso dal versante sud-est del cratere. Che cosa ha fatto, in tutto questo tempo, il parco del Vesuvio?

Perché non si è attivato per ripristinare il transito lungo la celebre “via delle catene”? E gli “unimog” e i bus ecologici presi per trasportare i turisti sul cratere, dove sono finiti? Possibile che via Matrone, dopo i drammatici incendi di luglio, sia ancora offlimits, con gravi e pericolose ricadute sull’economia di paesi come Trecase, Boscotrecase, Boscoreale, Terzigno, Ottaviano e Somma Vesuviana a tutto vantaggio del “solo” comune di Ercolano che può gestire, in comodato d’uso (dalla Città metropolitana), l’ultimo tratto di strada che porta al cratere veicolando, indisturbato, il flusso dei visitatori?

Torno a chiederlo: cosa ha fatto l’Ente Parco finora? Perché è rimasto inattivo? Basta attese! Basta silenzi! E’ giunta l’ora di darsi una mossa: via Matrone va riaperta, senza se e senza ma! Ne va dell’economia di un territorio intero, il nostro. Ne va del benessere di molti Comuni, i nostri.

Ho interpellato il ministro dell’Ambiente Galletti sull’argomento, invocando il suo immediato intervento. Aspetto la sua risposta ma soprattutto l’aspettano Trecase, Boscotrecase, Boscoreale, Terzigno, Ottaviano, Somma Vesuviana. L’aspettano, cioè, quei paesi dotati di strade di accesso al Gran Cono affinché anche loro possano godere delle stesse opportunità che oggi vengono offerte alla municipalità ercolanese!

Voglio dire grazie ai quotidiani Metropolis, Roma e Cronache di Napoli per aver dato voce alla mia protesta. E condividere con voi gli articoli con la notizia della mia interrogazione al ministro dell’Ambiente. Ora non ci resta che attendere l’intervento di Galletti, da me sollecitato.

Pietro

Leggi la mia interrogazione

 

cronache di napoli vesuvio

metropolis vesuvio roma vesuvio